Guida alle migliori pizzerie di Caserta fatta dai pizzaioli di Caserta

The short URL of the present article is: https://myspecialfood.com/7EaNQ

Guida alle migliori pizzerie di Caserta fatta dai pizzaioli di Caserta

Abbiamo chiesto ai migliori pizzaioli di Caserta e provincia quali sono le loro tre pizzerie del cuore, sempre a Caserta e dintorni. Qualcuno ci ha risposto subito, qualcuno ha titubato e qualcun altro ha latitato. Et voilà le migliori 10 pizzerie secondo i pizzaioli.

Franco Pepe – Pepe in Grani

In fondo a quelle mitiche scalette si continua a fare la rivoluzione: oltre alla più piccola pizzeria del mondo Authentica, l’ultima idea di Franco Pepe è quella del menu funzionale con tanto di tabella nutrizionale delle diverse pizze. Ma il pizzaiolo di Caiazzo è un tornado di energia, complice la voglia di viaggiare e la predisposizione a trasmettere le sue conoscenze ai più giovani, compreso il figlio Stefano, al quale però si raccomanda: “Ogni giorno gli dico che prima o poi dovrà fare la sua pizza, così come ho fatto io. È vero, per un primo periodo ho replicato la pizza di mio padre, ma la svolta c’è stata quando mi sono messo a fare la mia pizza. È un discorso che faccio a tutti i giovani: elaborate la vostra idea di pizza, non limitatevi a copiare!”. E così, quando gli domandiamo quali siano le sue pizzerie del cuore, ci risponde d’impeto “quella di mio papà”. Insistendo un po’ ci fa i nomi di tre campioni – Bonci, Padoan, Bosco – più un outsider, Sarah Minnick di Lovely’s Fifty Fifty a Portland in Oregon.

Roberta Esposito – La Contrada

Figlia d’arte, cresciuta nel ristorante dei suoi, Roberta Esposito, oramai si destreggia con esperienza nella gestione del forno a legna, puntando al massimo della qualità e della ricerca. La sua pizza, nonostante prenda ispirazione dalla classica napoletana, lascia spazio anche a sperimentazioni con farine da semi integrali a totalmente integrali, per le quali Roberta prevede fino a 48 ore di lievitazione e una buona idratazione. Le tre pizzerie del cuore? “Sicuramente Pepe in Grani perché si avvicina alla mia concezione di pizza, lui usa prodotti locali e il modo in cui li utilizza è da prendere d’esempio; Sasà Martucci perché apprezzo il suo impegno volto a fare un prodotto diverso e Casa Vitiello perché a differenza di altri gioca anche con le farine, si diverte a usare multicereali, questo, da un lato, è stimolante, dall’altro, asseconda la richiesta di mercato”.

Francesco Vitiello – Casa Vitiello

A 9 anni ha già le mani in pasta, poi vola a fare esperienza in America, e non appena maggiorenne apre una pizzeria da asporto, frequentando successivamente un master in panificazione con l’Associazione Pizzaioli Professionisti: ha bruciato le tappe Francesco “Ciccio” Vitiello, che nonostante la gavetta precoce continua a studiare e ad elaborare impasti alternativi che prevedono anche aromatizzazioni della pasta o blend di farine. Il tutto nella sua pizzeria, una casa del ‘600 appositamente restaurata, a Tuoro, alle porte di Caserta. Quali pizzerie consigli ai nostri lettori? “Sicuramente I Masanielli perché Francesco Martucci fa una pizza con una sua identità, ed è stato il primo a valorizzare il canotto (la parte esterna del panetto che successivamente alla lavorazione rimane più spessa e in cottura si gonfia formando il famoso cornicione, che da disciplinare Associazione Verace Pizza Napoletana deve essere di 1-2 cm, gonfio, di colore dorato e privo o con pochissime bolle e bruciature, ndr); Pepe in grani perché è merito di Franco Pepe se adesso il nostro territorio è conosciuto, ha dato un po’ di speranza a tutti noi. Infine Pizzeria Elite: Pasqualino Rossi è una persona con una propria identità, completamente avulso da qualsiasi moda”.

Pasqualino Rossi – Pizzeria Elite

Studio e sperimentazione, che vanno a valorizzare la tradizione. Si può riassumere così la filosofia di Pasqualino Rossi, che celebra, sì, la tradizione napoletana, ma divertendosi a stravolgerla. E dunque nella sua pizzeria si trovano pizze di grande leggerezza, dal cornicione molto pronunciato e ben alveolato, con condimenti che delineano un’attenta selezione delle materie prime. Pasqualino è stato uno dei pochi a indicarci indirizzi non troppo conosciuti: Olio & Basilico, Giacomo Garau oltre ad essere un caro amico, fa una buona pizza. Bavarian perché trovare in un pub una buona pizza è una rarità, va duqnue premiata! E, sempre escludendo le pizzerie note, Future Pizza a Curti, una sera ci sono capitato per caso e mi ci sono trovato bene, la pizza merita”.

Vincenzo Mirra – Morsi&Rimorsi

A capo di una folta brigata di pizzaioli da Morsi&Rimorsi c’è il giovane maestro Vincenzo Mirra, che forte di un’attenta ricerca sulle materie prime e di una profonda attenzione agli abbinamenti, giorno dopo giorno, sforna delle tonde di grande piacevolezza. Le sue tre scelte rispecchiano la sua filosofia:Casa Vitiello perché, oltre ad un impasto ben fatto e scioglievole, assicura un ambiente riservato, il che per una pizzeria non è una banalità; La Spiga a Pignataro Maggiore, anche in questo caso l’impasto è molto buono, il posto è accogliente e il servizio è valido. Infine I Masanielli dove c’è la garanzia di impasti leggeri e di prodotti di qualità”.

Carlo Sammarco – Carlo Sammarco 2.0

Dopo tre anni presso la pizzeria di famiglia in piazza Garibaldi, nel 2017 Carlo Sammarco ha lasciato la sua Napoli per iniziare un percorso da solista ad Aversa, in provincia di Caserta. Qui studia un impasto ad alta idratazione ben calibrato, che consegna una pizza dal cornicione particolarmente pronunciato, soffice e alveolato. Stessa attenzione la dimostra per gli ingredienti utilizzati nel topping. Per lui tre nomi che hanno già fatto in precedenza: “Francesco Martucci ai Masanielli fa una grande pizza, dietro la quale c’è molto studio; con lui spesso mi ci confronto. Sicuramente Pepe in grani perché anche Franco fa ricerca e ha creato qualcosa che prima non c’era, è un maestro a tutti gli effetti, una persona notevole. Poi Casa Vitiello perlopiù per gli stessi motivi, è un bravo ragazzo, aggiornato, fa degli impasti innovativi, ha lo sguardo volto al futuro”.

Francesco Pone – Hashtag – Pizza in Cantina

Giovane pizzaiolo napoletano con un curriculum di tutto rispetto, Francesco Pone fa un lavoro molto certosino sugli impasti, che sono ad alta idratazione e lievitati a lungo. Anche per lui, la prima scelta ricade su I Masanielli “perché Francesco, sia come pizzaiolo che come persona, lo sento vicino a me e come me ha uno stile da combattimento! In quanto alla sua pizza, poi, è tra le migliori in circolazione in Italia”. Seconda pizzeria del cuore è Prima Classe, “con Enzo Bastelli siamo cresciuti professionalmente assieme, oltre a essere un amico è una persona umile che fan un gran lavoro proponendo una pizza controcorrente, con impasti aggiornati. Poi c’è Casa Vitiello, Ciccio è un ragazzo della mia età che ha abbracciato un progetto e la sua testardaggine gli ha dato ragione. Tra l’altro apprezzo molto che presenti impasti alternativi differenziandosi dalla massa”.

Enzo Bastelli – Prima Classe

Giovane talento della tonda partenopea, Enzo Bastelli è un ragazzo tenace che a forza di sperimentare e non lasciare nulla al caso ha trovato la sua quadratura del cerchio. Una miscela di farine ben bilanciate in termini di forza e tenore proteico, con fibre e germe di grano, un impasto ben idratato che viene lasciato lievitare 48 ore. Per Enzo ogni panetto è un gioiello di cui prendersi cura, così come lo è ogni topping. Prima di rispondere alla fatidica domanda sulle tre pizzerie del cuore fa una premessa: “Non amo le pizze con cornicioni spropositati, sono più per una pizza dove diametro e proporzioni sono equilibrati”. Seguendo la premessa consiglia Casa Vitiello “le pizze rispecchiano il mio ideale, poi Ciccio è un grande professionista” – e la Pizzeria Porzio, che però sta a Napoli. Terza menzione va ai Masanielli “stimo molto Francesco a livello imprenditoriale, in dieci anni di attività ha fatto davvero molto”. Parla di Francesco Martucci, che ovviamente abbiamo contatto, ma non ha voluto rispondere. Forse per non far torto a nessuno!

Guida alle pizzerie di Milano e dintorni fatta dai pizzaioli di Milano

I Masanielli – Caserta – viale G. Dohuet, 11 – 08231540786

Pepe in Grani – Caiazzo (CE) – vico San Giovanni Battista, 3 – 0823862718

Pizzeria Elite – Alvignano (CE) – corso Umberto I, 168 – 0823869092 – pizzeriaeliterossi.com

Casa Vitiello – Caserta – via Parrocchia, 56 – 3924723240 – casavitiello.it

I Masanielli da Sasà Martucci -Caserta – via Antonio Vivaldi, 23 – 0823 220092

Olio & Basilico – Calvi Risorta (CE) – via Capitano Alberto Bizzarri – 0823 651288 – pizzeriaolioebasilico.com

Bavarian Ristorante Pub Pizzeria – Prisco (CE) – via Gaeta, 12 – 0823 797657

Future Pizza – Curti (CE) – via Nazionale Appia, 132 – 0823 155 6574

Pizzeria La Spiga – Pignataro Maggiore (CE) – via Seuce – 08231879146 – pizzerialaspiga.com

Prima Classe – Caserta – vicolo P. Mascagni, 6b – 0823344220

Indirizzi dei pizzaioli interpellati

Pepe in Grani – Caiazzo (CE) – vico San Giovanni Battista, 3 – 0823862718

I Masanielli – Caserta – viale G. Dohuet, 11 – 08231540786

Casa Vitiello – Caserta – via Parrocchia, 56 – 3924723240 – casavitiello.it

La Contrada – Aversa (CE) – piazza Marconi, 14 – 0818111700 – lacontradaristorante.it

Pizzeria Elite – Alvignano (CE) – corso Umberto I, 168 – 0823869092 – pizzeriaeliterossi.com

Morsi&Rimorsi – Aversa (CE) – via A. Nobel, snc – 0818113000 – morsierimorsi.it

Prima Classe – Caserta – vicolo P. Mascagni, 6b – 0823344220

Carlo Sammarco 2.0 – Aversa (CE) – viale A. Gramsci, 60 – 3384954853

Hashtag – Pizza in Cantina – Vairano Patenora (CE) – 0823988883

a cura di Annalisa Zordan

 

LEGGI ANCHE

Guida delle migliori pizzerie di Napoli fatta dai pizzaioli di Napoli

Guida delle migliori pizzerie di Firenze fatta dai pizzaioli di Firenze

Guida delle migliori pizzerie di Verona fatta dai pizzaioli di Verona

Guida delle migliori pizzerie di Milano e dintorni fatta dai pizzaioli di Milano

The post Guida alle migliori pizzerie di Caserta fatta dai pizzaioli di Caserta appeared first on Gambero Rosso.

Source: Guida alle migliori pizzerie di Caserta fatta dai pizzaioli di Caserta

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.