Guida Roma 2020 del Gambero Rosso. Tutti i premi

The short URL of the present article is: https://myspecialfood.com/a0Lxl

Guida Roma 2020 del Gambero Rosso. Tutti i premi

Guida Roma 2020 del Gambero Rosso, edizione dei trent’anni. Un compleanno importante quello della cittadina del Gambero Rosso, approdata in libreria per la prima volta nel giugno del 1990. Poco più di 200 indirizzi in quella prima edizione, 1200 le insegne selezionate da Roma 2020, che esce oggi nelle librerie e nelle edicole di tutta Italia (oltre che sugli store on line). Un volume cresciuto di pari passo con la cultura enogastronomica della città, che, oggi, conta indirizzi per tutti i gusti e tutte le tasche, dal ristorante internazionale alla più verace tavola di quartiere, dall’insegna con decenni di storia alle spalle (molte in guida dagli esordi) al locale giovane e innovativo. Una varietà che abbiamo sempre gelosamente rivendicato e valorizzato per i nostri lettori, con le differenti categorie di ristorazione e i voti disegnati su misura per esse: forchette, gamberi, bottiglie, boccali, mappamondi, cocotte i simboli che raccontano, rispettivamente, i migliori tra ristoranti, trattorie, wine bar, birrerie, etnici, bistrot.

Guida Roma 2020 del Gambero Rosso. La rivoluzione nei punteggi

La classifica dei ristoranti, quest’anno, lo aveva anticipato qui Laura Mantovano nei giorni scorsi, viene rivoluzionata dal cambiamento dei punteggi: quelle del Gambero Rosso sono le uniche guide a proporre i voti scorporati e articolati per cucina, cantina e servizio, una grossa responsabilità nei confronti di un mondo sempre più difficile da giudicare, ma anche un servizio reso agli utenti, a nostro parere. Utenti che rivendicano sempre più l’atto di andare al ristorante non solo per mangiare e basta, ma per vivere un’esperienza complessiva che diventa tale quando la buona cucina viene assecondata e valorizzata da una sala che funziona a dovere. Quindi, con il nuovo sistema dei punteggi, più spazio al mondo del servizio in generale: oggi a sala e cantina (con il servizio del vino) diamo rispettivamente il 30% e il 20% del peso sul voto complessivo in centesimi e insieme valgono esattamente quanto la cucina.

Al servizio, inoltre, le nostre guide dedicano attenzione da molto tempo con due premi speciali: quello al miglior servizio di sala (che quest’anno va al Per Me di Giulio Terrinoni) e al miglior servizio di sala in albergo (è l’Aroma dell’Hotel Palazzo Manfredi, splendida struttura con vista Colosseo, ad aggiudicarselo).

Guida Roma 2020, i premi: le Tre Forchette

Un anno zero per i voti, quindi (non troverete, come nelle altre edizioni, l’indicazione in scheda di chi scende e chi sale), che consolidano le posizioni di quelli che sul settore dell’accoglienza, oltre che sulla ricerca culinaria, hanno sempre puntato, rendendo l’esperienza del cliente memorabile a 360 gradi.

Un esempio? Una certezza per noi da molti anni, la Pergola del Rome Cavalieri, saldamente in testa alla classifica (con 95/100) grazie alla formidabile cucina di Heinz Beck, ma anche grazie a un’expertise nel servizio che conosce pochi paragoni al mondo.

Seguono, nelle vette delle Tre Forchette, con 92/100, due inossidabili colonne di cucina e sala, come i fratelli Maurizio e Sandro Serva della Trota di Rivodutri, e un sempre più bravo Anthony Genovese, che, ormai è acclarato, al suo Pagliaccio è anche un ottimo maestro, dato che a molti suoi allievi si deve il fermento e la new wave delle aperture di ultima generazione (da Zia, di Antonio Ziantoni, a Jacopa, che vede in cucina Jacopo Ricci).

Si approda quindi a Fiumicino, dove Gianfranco Pascucci (90/100) procede in crescendo con il suo lavoro di cantore del mare, sostenuto da una squadra che diventa anno per anno più incisiva.

Guida Roma 2020. Conferme e grandi classici

Chi è alla ricerca di tradizione e territorio, valorizzati con esperienza e cuore, nel centro di Roma trova la famiglia Gargioli di Armando al Pantheon o deve spingersi ai piedi dei Simbruini, a Olevano Romano, per incontrare la classe di Giovanni Milana di Sora Maria e Arcangelo, unici Tre Gamberi presenti in questo volume. Due conferme pure per i Tre Boccali, Open Baladin e L’Osteria di Birra del Borgo, mentre gli amanti del vino possono perdersi tra le proposte di attività storiche, come Roscioli, Trimani e Del Gatto, o più recenti, come Barnaba, premiati con le Tre Bottiglie.

La passione enologica dei ristoratori si mostra anche nella capacità di far conoscere il vino ai propri clienti: cosa meglio della mescita per fare cultura nel settore? Ecco allora i premi speciali per la migliore proposta al bicchiere: se li aggiudicano il ristorante Materiaprima di Pontinia, nel quale la cucina di Fabio Verrelli D’Amico viene potenziata dagli abbinamenti al bicchiere di Sara Checchelani, e il wine bar romano Le Bollicine di Sara, nuova interessante apertura creata da Sara Blandamura e Alessandro Mirizzi, della storica enoteca Bomprezzi.

Guida Roma 2020 del Gambero Rosso. Cambiamenti e novità

Come è ormai diventato normale nel panorama gastronomico internazionale, anche Roma viene scossa da movimenti tellurici nelle grandi tavole: tra le notizie più sulla bocca di tutti sicuramente il passaggio di Francesco Apreda dall’Imago dell’Hotel Hassler (dove è appena arrivato Andrea Antonini, giovane e promettente chef romano) al ristorante Idylio del The Pantheon Iconic Rome Hotel, una delle novità dell’anno di Roma 2020. Le altre? Marigold, il bel bistrot dall’aria nordeuropea di Domenico Cortese e Sofie Wochner, nel quale deliziarsi con pasticceria, pani e cucina naturale. C’è poi un pezzo da novanta della miscelazione, Patrick Pistolesi, alle prese col suo nuovo Drink Kong (il nome è tutto un programma). E una news che non riguarda propriamente un locale fresco di apertura, ma la nuova filosofia abbracciata in cucina da Marzapane, insegna che il patron Mario Sansone, con lo chef Francesco Capuzzo Dolcetta, ha voluto orientare alla valorizzazione del prodotto, pure con un ottimo rapporto qualità prezzo, aspetto cui siamo molto legati fin dalle prime edizioni di questa guida. Ecco quindi il premio speciale dedicato alle insegne che si sforzano di tenere i prezzi calmierati, senza indietreggiare sulla qualità della proposta. Alcune sono a Roma (come la Trattoria Popolare L’Avvolgibile di Adriano Baldassarre), ma molte sono nella zona pontina, in provincia di Latina, che si distingue da molti anni soprattutto per le valide insegne di cucina di ricerca a prezzi umani.

Resta un caposaldo di questa pubblicazione la collaborazione con il Gruppo del Gusto dell’Associazione Stampa Estera: la Capitale, lo sappiamo, è amatissima dal pubblico internazionale e i corrispondenti esteri, con le loro indicazioni, ci regalano il quadro della ristorazione romana vista dal mondo.

a cura di Pina Sozio

Guida Roma 2020 Gambero Rosso – 288 pp. – 10€ – disponibile in edicola e libreria e online

Di seguito l’elenco completo di tutti i premi di Roma 2020.

Tre Forchette

95
La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri – Roma

92
Il Pagliaccio – Roma

92
La Trota – Rivodutri [RI]

90
Pascucci al Porticciolo – Fiumicino [RM]

Tre Gamberi

Armando al Pantheon – Roma

Sora Maria e Arcangelo – Olevano Romano [RM]

Tre Bottiglie

Barnaba – Roma

Roscioli – Roma

Trimani Il Wine Bar – Roma

Del Gatto – Anzio [RM]

Tre Boccali

Open Baladin – Roma

L’Osteria di Birra del Borgo – Roma

I premi speciali

Le novità dell’anno

Idylio by Apreda del The Pantheon Iconic Rome Hotel – Roma (Ristorante)

Marigold – Roma (Bistrot)

Marzapane – Roma (Ristorante)

Drink Kong – Roma (Aperitivi & Cocktail

Servizio di sala

Per Me – Giulio Terrinoni – Roma

Servizio di sala in albergo

Aroma dell’Hotel Palazzo Manfredi – Roma

Proposta al bicchiere al ristorante

Materiaprima – Pontinia [LT]

Proposta al bicchiere al wine bar

Le Bollicine di Sara – Roma

Qualità prezzo

Chianchieria Gourmet – Roma

Marzapane – Roma

Trattoria Popolare

L’avvolgibile – Roma

Riso Amaro – Fondi [LT]

Satricvm – Latina

Materiaprima – Pontinia [LT]

Bottega Sarra 1932 – Terracina [LT]

Essenza – Terracina [LT]

Roma con altri occhi. Premio Gruppo del Gusto Associazione Stampa Estera

Osteria 22quattro – Roma

Trattoria

Una piccola trattoria vecchio stile condotta da giovani con tante idee innovative. Pochissimi tavoli e tanta attenzione verso gli ospiti. Lontano dal centro caotico, nel simpatico quartiere latino. Una nuova scoperta dei corrispondenti esteri.

Da Danilo – Roma

Ristorante

Un’insegna ormai stabile nel panorama della tipicità romana e laziale, molto apprezzata dai corrispondenti per i piatti di tradizione con giusto rapporto prezzo qualità. La polpetta all’amatriciana piace molto agli svedesi.

Piccolo Buco – Roma

Pizzeria

Il locale frequentato dai giovani giornalisti, a pochi passi dalla sede della Stampa Estera. Prescelto non solo per la vicinanza, però, ma per le ottime pizze a lievitazione naturale. Posto autentico tra le trappole turistiche della Fontana Di Trevi.

Il Porticciolo – Trevignano Romano [RM]

Ristorante

Finalmente un ristorante di lago dove il pesce di lago si può apprezzare. Non solo pesce, ma anche ottima pasta fatta in casa, e nel giardino si può godere del bellissimo tramonto sul lago di Bracciano. Insegna consigliata dai non pochi corrispondenti che hanno scelto Trevignano come residenza.

La Formaggeria – Roma

Formaggi

All’interno del Mercato Latino, Francesco Loreti propone una preziosa gamma di formaggi italiani con sapiente spiegazione di ogni singolo prodotto. Lo stesso vale per i prodotti esteri, che i corrispondenti possono trovare qui, freschi o stagionati, al giusto prezzo.

La Giudecca – Roma

Gelateria

La buona gelateria che offre confortevoli angoli e posti a sedere per godersi un ottimo gelato, con uno dei migliori rapporto qualità prezzo della città, secondo alcuni corrispondenti. Zabaione al Marsala è inevitabile, accanto alla grande varietà di gusti al cioccolato.

In collaborazione con

 

Sponsor dell’evento

 

Partner tecnico

 

Source: Guida Roma 2020 del Gambero Rosso. Tutti i premi

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.