Libri. L’Italia di vino in vino

The short URL of the present article is: https://myspecialfood.com/uxQli

Libri. L’Italia di vino in vino

L'Italia di vino in vino dettaglio della copertinaL'Italia di vino in vino dettaglio della copertina

Azzardando un parallelismo un po’ acrobatico si potrebbe dire che il vino naturale (o artigianale che dir si voglia) sta a quello convenzionale come il turismo tradizionale al viaggiare lento. Si viaggia a piedi o in bicicletta per avvicinarsi di più all’anima dei luoghi, per conoscere persone, abitudini, piccoli dettagli di vita che nella corsa di un turismo furibondo si rischia di perdere per strada, così come si approccia a certi vini con l’idea di scoprire attraverso di essi l’anima di certi posti, l’essenza della terra e delle genti che l’abitano, in entrambi i casi amandone caratteristiche originali, piccole o grandi irregolarità che ne segnano l’identità. Cosa succede quando si viaggia alla ricerca dei vini artigianali? Che nasce un enoturismo dall’anima slow che chiede altri tempi e altri itinerari. Quelli raccontati in L’Italia divino in vino.

Andar per cantine (a piedi o i bici)

A parlare di slow travel sono Luca Martinelli, Sonia Ricci e Diletta Sereni dalle pagine del volume edito da Altreconomia. Per loro, a diverso titolo impegnati nella narrazione del buon bere e buon mangiare, ogni scusa è buona per inforcare la bici o un buon paio di scarpe comode e andare in esplorazione. Di una cantina piccola (talvolta piccolissima), di un bravo vignaiolo, di un contadino illuminato o di un panorama da svelare. Lasciando che tutto questo sia parte integrante di un racconto più ampio, di un borgo o di una vallata, di un lago, di una storia o dei vicoli di una città. Cogliendo, di volta in volta, l’occasione per spiegare, suggerire, segnalare, consigliare, si tratti di un ristorante o di uno scorcio particolarmente suggestivo, di un monumento o di un progetto che vale la pena da tenere sott’occhio, e poi eventi, cantine, vitigni e prodotti tipici impigliati e quasi nascosti nel racconto o fissati nei molti box che punteggiano le pagine.

L'italia di vino in vino copertina del libro

Enoturismo: gli itinerari e i ritratti delle regioni

25 itinerari pensati per chi si mette in viaggio avendo come destinazione d’approdo la scoperta di un paesaggio (anche) enogastronomico che dai luoghi storici del vino porta fino agli angoli meno battuti. Così, accanto alle Langhe e all’Etna, al Collio, l’Oltrepò Pavese e la Valpolicella, ci sono anche Cupramontana, le Colline Pescarsi e la Val Trebbia. E poi i centri cittadini: Milano, Bologna, Venezia, Roma. Per scoprire quel che di bello e di buono offrono in questo momento, sempre con l’idea di brevi racconti che inglobano tanti succosi suggerimenti da insider, quei “già che sei lì vai anche…” tipici dei consigli dati all’amico con cui si condividono gusti e sensibilità.

Il tutto, ovviamente, a portata di mano, o di piede, strutturato per chi viaggia con un’andamento lento, che consente deviazioni e divagazioni, momenti di relax e grandi assaggi. Sempre all’insegna della naturalità, perché le aziende agricole raccontate in questo volume sono tutte associabili a quel modo di fare vino che i più chiamano naturale, ma che sfugge alle etichette per puntare dritto a quel liquido che distilla storie, saperi e panorami.

Enoturismo di regione in regione

Dai piccoli itinerari si passa ai focus regionali, raccontando, di volta in volta, denominazioni e percorsi per mountain bike, tappe obbligate, strade del vino, indirizzi imperdibili, associazioni e siti web da tenere a portata di click. Uscendo magari dai contorni circoscritti di un itinerario per aprirsi a una visione d’insieme che può risultare quanto mai utile nel caso di spostamenti improvvisi. Il tutto, sempre corredato da segnalazioni, curiosità, aneddoti e gustosi dettagli che animano il racconto. Senza scordare, poi, qualche pagina ancora da riempire, per fissare note e segnalazioni di un personale diario di viaggio.

L’Italia divino in vino. – Luca Martinelli, Sonia Ricci e Diletta Sereni – Altreconomia – 176 pp. – 10€

 

a cura di Antonella De Santis

Source: Libri. L’Italia di vino in vino

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.