Mangiare alla stazione di Milano: ristoranti e idee gourmet

The short URL of the present article is: https://myspecialfood.com/BzosB

Mangiare alla stazione di Milano: ristoranti e idee gourmet

La galleria di ingresso alla stazione centrale di MilanoLa galleria di ingresso alla stazione centrale di Milano

Attraversare da Nord a Sud (o viceversa) l’Italia in treno, nonostante i cronici ritardi, continua a essere la soluzione più pratica per i pendolari che si spostano tra le grandi città. Così le stazioni hanno finito per trasformarsi in piccole cittadelle dotate di servizi quanto più possibili confortevoli per allietare il tempo d’attesa dei viaggiatori. Anche se, fatte salve le dovute eccezioni, mangiare in stazione (all’interno della stazione) può essere ancora un problema per chi cerca una proposta veloce, ma golosa, all’insegna della qualità. Ecco allora i nostri consigli per una colazione, uno spuntino, un pranzo veloce, un improvviso attacco di fame (e sete) che non comportino di allontanarsi troppo dai binari, tenendo sotto controllo l’orologio. Per praticità, abbiamo suddiviso gli indirizzi proprio in base al tempo a disposizione di chi viaggia. Limitando la scelta a un perimetro d’azione facilmente raggiungibile a piedi. Cominciamo con Milano, in attesa delle prossime puntate.

 

Mangiare alla stazione di Milano Centrale

A 5 minuti

Una pizza marinara a spicchi di Berberè

Berberè

Perché non optare per una pizza? L’ultimo dei tre locali milanesi di Berberè è comodamente raggiungibile a piedi dalla stazione, offre tanti coperti in uno spazio luminoso e allestito con lo stile urban che piace ai fratelli Aloe. La pizza, proposta a spicchi da condividere, è una garanzia.

via Alfredo Cappellini, 18a – berberepizza.it

La sala con la cucina a vista di Moebius a Milano

Moebius

Giovanissima insegna, segna l’esordio in città di Enrico Croatti, cuoco che ha conquistato ottimi riconoscimenti anche all’estero (in Spagna) e ora torna con un progetto di ristorazione ambizioso, incentrato sulla ricerca. Suggestivo lo spazio, la cucina è quella creativa che ci si aspetta. Ma Moebius è anche Tapa bistrot, aperto dalle 12 alle 23, con un menu veloce per il pranzo (tra burrito, poke bowl, vitello tonnato) a prezzi contenuti, una proposta dolce e salata per la merenda pomeridiana (toast, frutta e torte, frullati, gelato), tapas dal mondo e piatti di tradizione per la cena (il pane arriva da Pavè).

via Alfredo Cappellini, 25 – moebiusmilano.it

Bar Pascucci Moka

La torrefazione di Monte Cerignone è riuscita ad aprire punti vendite in tutta Italia senza rinunciare a un’offerta caffeicola che alla qualità dei chicchi aggiunge la competenza di uno staff preparato e disponibile. Dopo il punto vendita di corso Europa, un anno fa è arrivato il bar davanti alla stazione, dedicato all’estrazione casalinga per antonomasia: la moka.

piazza Duca d’Aosta, angolo via Vittor Pisani – pascucci.it

A 10 minuti

Una teglia di croissant di Pavè

Pavè

Per colazione, pausa pranzo, merenda, un buon caffè accompagnato da una torta che profuma di buono, i ragazzi di Pavè offrono un rifugio ideale e perfetto anche per trascorrere il tempo che avanza prima della partenza del treno in un ambiente informale e confortevole. Da non perdere la proposta di viennoiserie, i croissant salati, la pasticceria monoporzione che ripensa le torte da credenza in modo originale.

via Felice Casati, 27 – pavemilano.com

Birrificio Italiano

Da Lurago Marinone (CO) a Milano, l’idea che indirizza la birreria con cucina del birrificio artigianale lombardo non cambia: birre della casa apprezzate in tutta Italia e all’estero e buoni piatti che valorizzano la cucina tradizionale da pub, personalizzandola con spunti creativi.

via Ferrante Aporti, 12 – birrificio.it

 

A 15 minuti

Un piatto di pasta al sugo con verdure da Ratanà a Milano

Ratanà

Il ristorante di chef Cesare Battisti è l’emblema di una ristorazione che non passa mai di moda, fatta di materie prime selezionate privilegiando la sostenibilità e piatti originali, proposti in un ambiente rilassante, anche per una pausa pranzo veloce (con la formula Schiscèta). In vista del Bosco Verticale, circondati dal parco della Biblioteca degli Alberi.

via Gaetano De Castillia, 28  – ratana.it

Champagne Socialist

Un aperitivo prima di ripartire? Il locale di via Lecco, devoto ai vini naturali, è il posto giusto. Tante proposte alla mescita da accompagnare con ottimi sfizi in “conserva”: prelibatezze in scatola da spizzicare insieme a qualche buon formaggio proposto dallo staff.

via Lecco, 1 – socialist.wine

Nove scodelle di piatti tradizionali del Sichuan

Le Nove Scodelle

Arriviamo a piazzale Loreto per scoprire l’ultimo nato, ormai più di un anno fa, in casa Agie Zhou, giovane e intraprendente imprenditore italo-cinese che si è fatto conoscere in città (e oltre) con la Ravioleria di via Paolo Sarpi. Nove scodelle è un ristorante cinese che propone ricette del Sichuan, proposte autentiche e persino casalinghe. Grandi protagonisti le spezie e i prodotti fermentati, direttamente in cantina.

viale Monza, 4

 

Coming soon

Aprirà a marzo 2020 il Mercato Centrale che Umberto Montano ha saputo esportare nelle grandi città d’Italia, da Firenze a Torino e Roma, dove il mercato gastronomico è presente all’interno della stazione, proprio come sarà a Milano, sul lato ovest della stazione Centrale, con ingresso da via Sammartini. Quasi 4500 metri quadri su due piani a disposizione (con dehors su piazza) per riunire, come di consueto, le migliori realtà gastronomiche artigianali della città, e importare a Milano quelli che ormai sono diventati grandi classici della casa, dalla pizza all’hamburger di chianina… E scopriremo in primavera il resto.

 

 

 

 

 

Source: Mangiare alla stazione di Milano: ristoranti e idee gourmet

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.