Olio di palma e cibo spazzatura

The short URL of the present article is: https://myspecialfood.com/GXYvg

Olio di palma e cibo spazzatura

L’Italia si è ormai liberata dall’olio di palma’ negli alimenti. Ad eccezione di alcuni prodotti che, guarda caso, si qualificano come HFSS (High Fats, Sugar and Sodium). O più semplicemente, cibo spazzatura. Junk food, breve rassegna e riflessioni.

Chips’ dell’orrore

– San Carlo, ‘Highlander – gusto pomodoro’ (già citato in precedente articolo). Denominazione ‘patatine – Crinkle Chips [?] al gusto di pomodoro’. 

Tratti distintivi, olio di palma e glutammato di sodio in lista ingredienti. 

Grassi saturi 12% (totale grassi 30%), zuccheri 2,7% (carboidrati 53%), sale 1,4%, 517 kcal per 100 g.

– Mondelez, ‘Cipster – the Original’. Denominazione ‘sfogliatine di patate fritte’. Violazione di legge, assenza delle patate citate in denominazione dell’alimento. Il primo ingrediente in lista è invece ‘fiocchi e fecola di patate’, seguito da olio di palma. (1) 

Grassi saturi 9,5% (totale grassi 22), zuccheri 0,7% (carboidrati 64), sale 3,86%, 476 kcal per 100 g.

Leggibilità scarsa su sfondo argentato.

– Mondelez, ‘Fonzies – gli Originali’. 

Denominazione ‘croccantini di mais al formaggio’. Che però è fuso e in polvere (!).

Segni caratteristici, oltre a palma e glutammato di sodio, esaltatori di sapidità E627 ed E631 di possibile derivazione da carne o pesce. Possibile non-idoneità per vegetariani, da verificare.

Grassi saturi 15,5% (grassi totali 32), zuccheri 4,7% (carboidrati 51), sale 1,23%, 525 kcal per 100 g.

Leggibilità scarsa su sfondo argentato.

Dolci da morire

– Giovanni Cova & C., ‘Croissant con farcitura di crema al cioccolato’.

In elenco ingredienti, ‘margarina vegetale’ con ‘grassi vegetali non idrogenati da palma…’ e ‘lievito naturale’ d’ignota composizione. (2)

Rischio sanitario, allergeni fuori legge (‘frutta secca a guscio’?). (3)

Grassi saturi 13% (grassi totali 20), zuccheri 27% (carboidrati 54), 423 kcal per 100 g.

– Ferrero Nutella, Kinder (uova etc.), Rocher, etc etc.

Il palma domina le liste ingredienti di Ferrero, senza essere né sostenibile né tantomeno ‘buono. (4) I numeri da SuperEnalotto, in estratto a seguire.

Nutella, grassi saturi 10,6% (totali 30,9), zuccheri 56,3% (carboidrati 57,5), 539 kcal.

Nutella b-ready, grassi saturi 9,5% (totali 27), zuccheri 47,1% (carboidrati 60,7), 521 kcal.

Rochergrassi saturi 14,1% (totali 42), zuccheri 39,9% (carboidrati 44,4), 603 kcal! Poco meno del burro, che però ha altre virtù.

Olio di palma, cibo spazzatura e salute

Il connubio tra l’impiego del grasso tropicale negli alimenti e il loro scadente profilo nutrizionale appare evidente, già in questi pochi esempi. Saremo lieti di sviluppare un’analisi più ampia col contributo dei lettori, ancor più lieti di apprendere il definitivo abbandono di questo ingrediente problematico, causa primaria di rapina delle terre e e deforestazioni. 

Le etichette nutrizionali con contrassegni colorati sarebbero certo utili a bollare di rosso prodotti come quelli in esame, il cui consumo deve essere ridotto al minimo per frequenza e quantità. A fronte dei concreti rischi di sovrappeso, obesità e malattie correlate (diabete, malattie cardiovascolari e tumori) – a partire dall’infanzia. Rischi che purtroppo già affliggono la nostra popolazione

Nell’attesa di misure regolative idonee a facilitare le scelte dei consumAttori, si raccomanda di evitare i prodotti che riportino il palma in elenco ingredienti. Per la salute nostra e dei nostri cari. Ancor più per quella delle comunità strappate via con violenza dalle loro terre, e dell’ambiente. 

Naturalmente, non è che l’uomo abbia il dovere di dedicarsi all’estirpazione del male, anche del più smisurato; giustamente, può avere altre faccende di cui occuparsi; ma è suo dovere, perlomeno, tenersene fuori, e, se il suo pensiero ne è lontano, non deve aiutare il male di fatto. Se mi dedico ad altri scopi e progetti, per prima cosa devo almeno verificare che non li sto perseguendo stando seduto sulle spalle di un altro uomo. Prima di tutto devo scendere da lì, di modo che anche lui possa perseguire i suoi obiettivi’ (Henry David Thoreau)

Dario Dongo

Note

(1) Non è dato conoscere la composizione di ‘fiocchi e fecola di patate’. Qualora si trattasse di ingredienti composti, il difetto di citazione della loro composizione integrerebbe un ulteriore illecito. In merito alle regole di indicazione degli ingredienti in etichetta, si veda l’articolo https://www.greatitalianfoodtrade.it/etichette/lista-ingredienti-abc

(2) Esiste forse una margarina ‘animale’ oggi in commercio? Violazione reg. UE 1169/11, articolo 7.1.c.

Quanto all’illegittimità della dicitura ‘grassi vegetali non idrogenati’, si veda l’articolo https://www.foodagriculturerequirements.com/archivio-notizie/domande-e-risposte/oli-non-idrogenati-risponde-l-avvocato-dario-dongo

(3) Per approfondire il tema dell’indicazione allergeni in etichetta, si vedano gli articoli https://www.greatitalianfoodtrade.it/etichette/allergeni-linee-guidahttps://www.greatitalianfoodtrade.it/salute/può-contenere-allergeni-abc

(4) Si veda al riguardo il recente studio scientifico di R. Cazzola Gatti et al., ‘Sustainable palm oil may not be so sustainable’, su https://www.greatitalianfoodtrade.it/consum-attori/olio-di-palma-insostenibile-la-scienza-conferma

Source: Olio di palma e cibo spazzatura

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.